SINOPSI:
“El fabuloso mundo de la Tía Betty” (teatro spettrale) è drammatizzazione della incoscienza colettiva di una società che costruisce la sua dinamica di comportamento con la bugia, la crudeltà e la morte. È un fantasma chi ci ricorda, con la sua apparizione, le leggi fisiche della natura: che tutti i fatti sono incassati dentro un meccanismo di funzionamento sociale ripetitivo, di abbandono e autodistruzione.

Operatori:
BETTY 1: María de los Ángeles Oliver.
BETTY 2: Mimí Guercetti.
BETTY 3: Ada Cottu.
TIA LUCÍA: Maywa Vargas.
TIO PILÓN: Sebastián Arriete.
TIO JOSÉ: Exequiel Orteu.

Produzione:

“EL RAYO MISTERIOSO”.
Assistenza Direzione: Gianina Rodriguez.
Assistenza Tecnica: Iván Brodoloni.
Testo, Dramaturgia e Direzione: Aldo El-Jatib.
Durata: 70 min.

 

RASSEGNA STAMPA

EL RAYO MISTERIOSO ANTICIPA IL SUO NUOVO SPETTACOLO
Il nuovo spettacolo diretto da Aldo El-Jatib mostra un'altra volta i scioccanti compimenti d'una squadra giovane, proprietaria d'una tecnica invidiabile, che lo fa diventare quasi unico nella scena nazionale. Il tema sembra essere la follia, con El-Jatib sempre presente, come il badante dell'istituto psichiatrico. Una successione d'immagine di grande eloquenza, in recerca d'una trama che si concatena attraverso loro episodi. I corpi arrivano a ottener forme plastiche e astratte, grazie a i luci saggiamente misurate. Hector Puyo, Agencia Telam, 10 Dicembre 2014

VIAGGIO ALL'INTERNO DEI NOSTRI FANTASMI Più di 20 anni fa, un gruppo di attori raccolti intorno a la figura del suo maestro e direttore, liberava una tempesta etica ed'estetica sopra le calme acque d'un fiume che circondava una città che si svegliò un giorno illuminata per un fulmine, sia misterioso che accecante. Oggi questo “Fulmine Misterioso” si mette in viaggio per una nuova avventura, invitando a noi per fare un giro nel treno fantasma della enigmatica Zia Betty, un nuovo viaggio per suoi ossessioni, un passagio a l'oscuro mondo dei sogni, un viaggio di sola andata al “Favoloso Mondo della Zia Betty”. Julio Cejas, Giornale ROSARIO 12, Domenica 3 Maggio 2015

UNA POSSENTE METAFORA SOCIALE Dinamismo. Una potente disposizione di corpi addestrrati nella scena. Lo spettacolo avvolge agli spettatori con immagine spaventose. Tutti collaboranno con un dinamismo che non finisce mai, una ruota che gira e gira, stimolando i sensi dagli spettatori. Questo spettacolo ha molti momenti dove può sorgere l'umorismo, basata sulla repetizione e l'assurdo. L'opera piace per la sua potenza, per la sua grande capacità di stimolare spettatori de diversa età, e per permettere la risata riflessiva. Ulises Moset, Giornale LA CAPITAL, Domenica 17 Maggio 2015

EL FABULOSO MUNDO DE LA TÍA BETTY, UN PARADOSSO DEL MONDO L'opera scritta e diretta da Aldo El-Jatib genera un grande impatto visivo, e fa spiegare il tempo e lo spazio, creando un'universo infinito. Gli attori fanno uso dei suoi tanti risorse, facendo i suoi corpi, voci e movimenti portare allo spettatore a uno stato di trance. Aldo El-Jatib, in questo monumentale lavoro, ha scolpito giganti d'ossi, pulviscolo e carne putrida, chi nascono e muoiono in ogni istante. Barbara Blati, Via Rosario, Il Diario di Bárbara, Maggio 2015


SCHEDA TECNICA

Vedi il piano della l'illuminazione e spazio scenico